EVENTI ED AZIENDE NEL COMUNE DI CAMPAGNANO, CESANO, FORMELLO, SACROFANO, NEPI, TREVIGNANO, ANGUILLARA

Concerto dell’AMAL a Campagnano: 27 maggio a San Giovanni Battista

0

VENERDÌ 27 MAGGIO 2022 alle ore 19,30 presso la Chiesa di San Giovanni Battista a Campagnano

Il Campanile del Duomo

Ingresso ad offerta

PROGRAMMA: Gala Concerto – Chiusura del Festival
Concerto dedicato all’AVIS Comunale Campagnano
Direttore M° Pier Giorgio Dionisi
Omaggio a Ludwig van Beethoven nel 250° anniversario della nascita
Bonn 17 dicembre 1770 – Vienna 26 marzo 1827
Orchestra “Franz Liszt”
Lev Bogino: violino
Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 61
– Allegro ma non troppo
– Larghetto – Rondò: allegro
Egmont – Ouverture in Fa minore op. 84
Lorenzo Reho: pianoforte
Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in Do minore op. 37
– Allegro con brio
– Larghetto – Rondò: allegro
Pier Giorgio Dionisi, pianista, direttore d’orchestra e di coro svolge un’intensa attività concertistica sia in Italia, sia all’estero. Fondatore nel 2009 del coro Nuova Arcadia, affianca all’attività musicale quella organizzativa: è attualmente direttore artistico di Opera in Roma e la stessa carica ha rivestito per Ex Dogana e il Teatro Parioli di Roma. Il suo repertorio spazia dalla musica barocca fino a quella contemporanea: ha infatti diretto in prima mondiale opere liriche a lui dedicate. Notevole il suo impegno anche nella direzione musicale di colonne sonore. Dottore di ricerca in Filosofia presso l’Università Tor Vergata di Roma.
Lev Bogino, nato in una famiglia di musicisti, Lev ha iniziato la sua formazione musicale all’età di 6 anni con il clavicembalo seguito un anno dopo da lezioni di violino e pianoforte. Ha studiato a Parigi nella classe di Anton Martynov, Igor Volochine e Miroslav Roussine. Dopo la laurea si è poi trasferito in Olanda e ha studiato con Boris Belkin, Ilya Grubert e Lis Perry. Lev ha vinto i primi premi al Concorso Vatelot e al Concorso Internazionale Leopold Bellan di Parigi e recentemente ha vinto un premio per un CD a Roma che vuole registrare con suo padre. Lev si è esibito per la prima volta come solista all’età di 10 anni con i concerti di Bach e Vivaldi ed è stato invitato a suonare alcune volte in Europa programmi come i Concerti per violino di Mozart (sol e re) e il Concerto per violino di Mendelssohn. Nel desiderio di condividere la stessa passione con altri musicisti ha formato il suo primo gruppo di musica da camera all’età di 13 anni e ha eseguito entrambi i trii con pianoforte di Shostakovich lo stesso anno per il suo diploma. Interessato all’arte del quartetto, Lev forma il suo primo gruppo di quartetti due anni dopo con il quale si esibisce in giro per l’Europa e alla sala Pleyel di Parigi per un concerto dedicato a Sibelius che divide il palco con Leonidas Kavakos. Lev si è esibito in festival in Europa, USA e Israele e ha seguito Masterclass di Galina Tourchaninova, Grazina Gebert, Pavel Vernikov, Hagai Shaham, Adolf Bruk e Boris Kuschnir tra gli altri. È membro del Florestan Ensemble e dell’associazione Parade che organizza il festival Erik Satie dedicato al compositore francese nella sua città natale di Arcueil.
Lorenzo Reho, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 8 anni. Ha frequentato l’istituto civico della sua città dal 2008 al 2011 sotto la guida del Maestro Ferdinando Zuddio. Nel Luglio del 2017 consegue la laurea biennale di II livello presso il Conservatorio Statale di musica “G. Rossini” di Pesaro con 110 e lode sotto la guida del Maestro Andrea Turini. Si è esibito come solista in numerose manifestazioni artistiche: per il Festival di Musica Classica Città di San Giovanni Valdarno (nel 2018), per l’Associazione Musicale Concerti Ciani (nel 2017) presso il Pio Albergo Trivulzio di Milano, “Valdarno Piano Festival” (nel 2017) presso il museo Il Cassero per la scultura di Montevarchi, “i Concerti del sabato” (nel 2016) presso la Sala “Adele Bei” di Pesaro, stagione concertistica del Teatro “Apollo” di Mondavio (nel 2016), per la rassegna “le Mani Sapienti” presso il Catello Sforzesco di Milano (nel 2016 e nel 2015), stagione concertistica di Radda in Chianti (nel 2015 e nel 2016). Ha partecipato a diverse Masterclass tra cui: con il Maestro Lovro Pogorelich; con il Maestro Federico Colli; con il Maestro Dimitri Alexeev; con il Maestro Widlund Mats; con il Maestro Michel Beroff ; con il Maestro Jean-François Antonioli; con il Maestro Roberto Cappello; con il Maestro Andrea Lucchesini; con il Maestro Humberto Quagliata; con i Maestri Andrea Turini e Mariagrazia Petrali. Risulta vincitore del terzo premio al concorso internazionale “Piano competition online” di Gdansk (Polonia), del primo premio al “Labia & Callegaro” Prize 2020, del primo premio al 1° concorso di interpretazione musicale di Valdaone nel 2018, del primo premio assoluto all”International Music Competition for Youth “Dinu Lipatti” nel 2018, del secondo premio al Concorso Internazionale Musicale “città di Pesaro” nel 2018, del primo premio assoluto al Concorso Internazionale per giovani musicisti “Luigi Zanuccoli” nell’anno 2016. Attualmente prosegue gli studi frequentando corsi presso le Accademie musicali di San Giovanni Valdarno e Biella con Maestri di chiara fama quali Andrea Turini e Konstantin Bogino.
L’ingresso al concerto è permesso
esclusivamente ai possessori di Super Green Pass e mascherina, che verrà indossata per tutta la durata dell’evento.
L’Accademia Musicale dell’Alto Lazio ringrazia sentitamente tutti coloro che amano la musica e contribuiscono fattivamente alla riuscita del Festival Musicale

Scopri tutti i concerti dell’AMAL in programma


Share.

Comments are closed.

X