EVENTI ED AZIENDE NEL COMUNE DI CAMPAGNANO, CESANO, FORMELLO, SACROFANO, NEPI, TREVIGNANO, ANGUILLARA

La Festa di San Marco e il Baccanale a Campagnano: 25 Aprile 2022

0

BACCANALE 2022 E FIERA DI SAN MARCO

CAMPAGNANO DI ROMA – Ci siamo con la nuova edizione del Baccanale!
Il 25 aprile sarà grande festa a Campagnano con il ritorno del Baccanale che vedrà la sua 62sima edizione e la tradizionale Fiera di San Marco per le vie del Paese.
La FESTA DEL BACCANALE, una delle feste più note e apprezzate della Regione, che trova le radici nelle tradizioni del nostro territorio, torna con la tipica scarciofata!
Grazie alla preziosa collaborazione delle Contrade, dell’Aps Baccanale e della Proloco quest’anno torneremo per le vie del nostro paese con i profumi ed i sapori che da sempre contraddistinguono questa importante occasione!

LUNEDÌ 25 APRILE – PROGRAMMA: 62° Festa del Baccanale di Campagnano

Presso Piazzale Ortonelli avremo la tipica scarciofata curata dalle Contrade e dai Pescatori, inoltre saranno allestiti degli stand di artigianato locale.
Sarà allestita inoltre un’area giochi per i bambini dove potranno giocare e divertirsi per l’intera giornata!
Ore 10.00 Inaugurazione 62° Festa del Baccanale e accensione dei sarmenti di vite per la “scarciofata” e “sarcicciata”. Allieterà l’evento l’esibizione della Banda Iris.
Ore 11.30 Grande Scarciofata alla campagnanese e sarcicciata alla panonta con migliaia di carciofi “alla matticella” – conditi con aglio, olio, mentuccia – e cotti direttamente su brace – e salsicce arrostite su brace di quercia e servite su pane locale.
Fiera di San Marco
Per le vie del paese si terrà la tradizionale Fiera di San Marco dedicata alla vendita di attrezzature e prodotti per animali e tanto altro!
Vi aspettiamo per tornare a festeggiare le nostre tradizioni!

La Festa di San Marco nasce come fiera agricola

Festa di San MarcoCAMPAGNANO DI ROMA – Da sempre a Campagnano si festeggia San Marco nel giorno in cui tutti festeggiano la Liberazione: il 25 Aprile. San Marco è sempre stato il giorno della Fiera agricola, un evento atteso dalla popolazione quasi come la festa patronale. C’erano animali, attrezzi agricoli e sementi di ogni sorta: per i bambini fonte di grande attrattiva e per gli adulti di grande utilità.

La fiera di San Marco è una tradizione fortemente radicata nei campagnanesi, che non soffrono il blocco del traffico: è una giornata in cui il paese si gira tutto e si gira rigorosamente a piedi!

C’era lo mosciarellaro, le stoffe a rotoli, e mi matre comprava sempre un par de stacchi de na stoffa nera e robusta che se chiamava Pelle de Diavolo e ce cuciva li carzoni pe mi patre! 

Il panino con la porchetta tipico della tradizione della Festa di San Marco

Oggi la fiera ha perso la vocazione prettamente agricola ma lo spirito della festa è rimasto inalterato. E’ difficile trovare ancora un artigiano impagliatore o un soffiatore di vetro che affascinavano i passanti con la loro arte, ma l’usanza del panino con la porchetta è rimasta una tradizione tanto attesa.

La Fiera di San Marco era ed è la prima uscita di Primavera: la prima giornata di sole in cui incontrare amici e parenti in un clima festoso e sempre spensierato.

Share.

Comments are closed.

X