EVENTI ED AZIENDE NEL COMUNE DI CAMPAGNANO, CESANO, FORMELLO, SACROFANO, NEPI, TREVIGNANO, ANGUILLARA

La Mola Maggiorana a Campagnano: un tesoro da conservare

0

Un paradiso nascosto in un’antica mola con la sua torre di guardia

VALLELUNGA – Ai piedi di Campagnano di Roma, proprio a ridosso dell’Autodromo di Vallelunga, si nasconde un tesoro che il tempo ha conservato ai cittadini campagnanesi: la Mola Maggiorana di Campagnano, lambita dal fosso del Pavone.

Come per molte mole situate in zone pianeggianti e lontane da centri abitati, anche la Mola Maggiorana, situata sul corso dell’omonimo torrente, fu difesa da una massiccia torre di guardia. Lo scopo della torre era sia di avvistare per tempo eventuali scorrerie e dare quindi l’allarme, sia permettere la difesa di persone e dei prodotti più preziosi della attività dell’impianto. Era infatti collegata internamente all’opificio, e si poteva accedere ai piani superiori della torre solo attraverso una scala lignea che collegava il pian terreno (coperto con volta a crociera) con il primo piano. Ritirata la scala la torre diveniva di fatto isolata anche per chi fosse riuscito ad entrare.


La Mola Maggiorana nel tempo

Una volta dismesso l’opificio della Mola, l’edificio è rimasto immerso in un paradiso naturalistico, che la cura dei cittadini ha consentito di regalare di nuovo alla comunità con una serie di Feste di Primavera che hanno animato e celebrato l’inizio della bella stagione nella campagna romana.

Oggi la Mola, di proprietà dell’Università Agraria è data in concessione a un’associazione locale, è destinata esclusivamente ad uso seminativo. E’ stata incentivata la naturale crescita della vegetazione spontanea al fine di incrementare la bellezza naturalistica del luogo a vantaggio della fruibilità da parte di tutta la collettività locale, che ne conserva il diritto di uso civico.

Share.

Comments are closed.

X