EVENTI ED AZIENDE NEL COMUNE DI CAMPAGNANO, CESANO, FORMELLO, SACROFANO, NEPI, TREVIGNANO, ANGUILLARA

Escursione alla Grotta degli Angeli a Magliano Romano: 29 settembre

0

Escursione guidata alla Grotta degli Angeli a Magliano Romano, la cappella rupestre del VI-VII sec.

Grotta degli Angeli Domenica 29 Settembre 2019 in  occasione della festa degli angeli, Francesco Braghetta, Luigi Plos e Elisa  Achilli (guida ambientale escursionistica), organizzano un’escursione alla Grotta degli Angeli a Magliano Romano.
In questo giorno verrà ricordato San Michele Arcangelo a cui è dedicata, insieme all’Arcangelo Gabriele, la cappella rupestre del VI-VII sec. Prima di raggiungere l’altura del Casale visiteremo gli affreschi che sono conservati presso la chiesa principale del paesello a nord della Capitale di San Giovanni. Oltre alla partecipazione del parroco di Magliano, Don Angelo, e dello stesso Sindaco Francesco Mancini ci sarà l’amico storico dell’arte Prof. Giorgio Felini che ci illustrerà il valore storico e culturale di questo gioiello presente sul nostro territorio nonché patrimonio della cultura italiana.
Questa prima parte della Visita di circa un ora è gratuita e adatta anche ai bambini.
Grotta degli Angeli A seguire Escursione nella natura del Parco di Veio. L’escursione toccherà i  “Pozzali”, (condotti idraulici presumibilmente di epoca etrusca) fino ad arrivare all’antica mola di Magliano.
  • Trekking ad anello di circa 10 Km. Difficoltà Media
  • Durata 4 ore circa
  • Si consigliano scarpe da trekking, abbigliamento a strati, almeno un litro d’acqua, pranzo al sacco.
  • Quota per il trekking 12 euro a persona, adatta solo per adulti.
  • Sono ammessi i cani al guinzaglio.
  • Incontro ore 9:00 alla Piazza davanti alla Sede comunale.
  • Prenotazione  obbligatoria entro le 19:00 del giorno precedente.
    Tel: Luigi Plos  3465250421  oppure Elisa Achilli : 3280166513

Quale sorte spetterà alla Grotta rupestre di Magliano Romano, dedicata al culto degli Arcangeli Michele e Gabriele?

L’articolo 9 della Costituzione così recita:

la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio ed il patrimonio storico e artistico della Nazione ed attraverso il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio ha fissato i concetti guida relativi al pensiero è alle attività sul patrimonio culturale italiano. Tutela ogni attività diretta a riconoscere, proteggere e conservare un bene del nostro patrimonio culturale affinché possa essere offerto alla conoscenza e al godimento collettivi, conservandolo e valorizzandolo.

grotta degli angeliVorremmo porre l’attenzione e sollecitare tutti coloro che hanno a cuore il nostro territorio affinché si possano crearsi i presupposti per salvaguardare l’integrità di un bene che, per la sua importanza ed il suo valore storico, artistico e religioso, è nell’animo non solo della Comunità Maglianese ma anche di tutti coloro che sanno apprezzare il patrimonio archeologico nostrano.

La chiesetta rupestre detta Grotta degli Angeli è posizionata sul colle tufaceo del Casale in prossimità del centro storico di Magliano. Alcuni frati eremiti di provenienza orientale intorno al VI sec., sulle ceneri di una necropoli etrusco-falisca edificarono la prima cappella. La prima notizia scritta risale al 1274-1280 ed è riportata nelle Rationes Decimarum Italiae. La visita apostolica del 1574 ne parla come di una chiesa importante.

Intorno al XII sec. la chiesetta venne affrescata con dei dipinti che ora sono conservati presso la chiesa di San Giovanni. Va ricordato che per quasi 50 anni questi affreschi, distaccati e asportati per paura di trafugamento, vennero portati a Roma presso Palazzo Venezia (1939). La forza di volontà e la tenacia  del parroco, Don Angelo, fecero si che questi tornassero dopo tutto questo tempo al paese d’origine.

I crolli di questi decenni hanno ridotto sensibilmente l’area della Grotta. Anche gli stessi muri perimetrali risultano praticamente inesistenti ma quello che più preoccupa è lo stato di erosione delle colonne che reggono l’intera volta con il rischio di un cedimento strutturale.

Share.

Comments are closed.